Ricetta Tagliatelle con Ragù alla Bolognese [Originale]

Il ragù è una delle specialità più conosciute del panorama bolognese, ma non è molto differente dalla ricetta classica del ragù all’italiana.

In molti utilizzano diversi tipi di carne, nella ricetta che trovi qui sotto, in parte tratta da questo fantastico libro, è presente in maggiore quantità la carne di manzo e solo poca carne di maiale. E’ una delle combinazioni che preferisco perché il manzo serve a dare consistenza al sugo mentre il maiale con il suo alto contenuto di grasso rende il sugo più denso e corposo.

Ovviamente il manzo non deve essere troppo magro, se cosi dovesse essere fate metà e metà o aggiungete un poco di pancetta di maiale (non quella affumicata).

Il segreto di ogni ragù è la tempistica. Importantissimo è seguire ogni passaggio senza fretta e con pazienza proprio perché la lunga cottura è la parte fondamentale della preparazione.

La cottura sarà quella che decreterà le sorti del tuo ragù, quindi segui bene quello che ti dico qui sotto.

Un accoppiamento perfetto per questo sugo sono le Tagliatelle fresche all’uovo ma in molti lo fanno anche con la polenta.

Ora passiamo agli ingredienti, ma prima ti chiedo solo una cosa.

Ho impiegato molto tempo (e molti kili di passata di pomodoro) per trovare il giusto equilibrio e per scrivere la mia ricetta perfetta del ragù alla Bolognese e ti chiedo solo un piccolo favore, condividi questo articolo con i tuoi contatti.

Cosa ti do in cambio? Ti svelo gli ingredienti esatti per preparare questo fantastico piatto.

Clicca sui pulsanti qui sotto, condividi il post e in automatico appariranno gli ingredienti 🙂 grazie!

Ingredienti:

Questo contenuto è bloccato ma...puoi sbloccarlo!image/svg+xml
Ho impiegato molto tempo per creare questo post.

Per visualizzare la parte più importante dell'articolo ti chiedo solo un piccolo favore, condividilo con i tuoi amici sui social utilizzando i pulsanti qui sotto, il contenuto verrà sbloccato automaticamente.

Grazie amico/a 🙂

Info aggiuntive:

  • 6 persone;
  • 210 Kcal a porzione circa;
  • difficoltà media;
  • pronta in 3 ore e mezza.

Procedimento:

Comincia lavando il sedano e la carota e pelando la cipolla. Trita tutte le verdure molto finemente con una grattugia. Io di solito utilizzo la parte più fine della classica grattugia a quattro lati.

Metti in una pentola alta le verdure con l’olio e falle soffriggere, a fiamma molto bassa, per una decina di minuti girando di tanto in tanto.

Più o meno a metà cottura aggiungere un pizzico di sale e coprire con un coperchio fino alla fine.

Nel frattempo lava il rosmarino, scegli le foglie migliori e tritale finemente con la mezzaluna su un tagliere.

Quando le verdure avranno soffritto alzare la fiamma e aggiungere la carne, poca per volta, mescolando.

Aggiungi il rosmarino tritato per insaporire la carne fino a che non si asciuga tutta la sua acqua di cottura e non comincia ad attaccare sul fondo. In questa fase mescola continuamente per evitare che bruci.

Aggiungi il vino rosso e prosegui con la cottura a fiamma alta fiino a che non è completamente evaporato e la carne imbrunisce.

Questa fase è molto importante perché la carne deve insaporirsi a pieno con il vino senza però far rimanere l’alcol che altrimenti darebbe un sapore acre e sgradevole al nostro Ragù alla bolognese.

Una volta fatto asciugare il vino aggiungi la passata di pomodoro, un poco di sale, una generosa macinata di pepe e mescola per bene.

Copri la pentola e attendi fino a che non ricomincia a bollire.

A questo punto sposta la pentola su un fuoco piccolo e abbassa la fiamma poco alla volta fino a quando “borbotta” appena.

Il vero ragù alla bolognese deve cuocere per 3 ore, con il coperchio chiuso.

Ovviamente dagli una mescolata ogni tanto facendo attenzione al fondo e che non si sia attaccato.

Dopo 3 lunghe e goduriose ore di cottura apri il coperchio assaggia e aggiusta di sale.

Aggiungi il latte, mescola con cura e spegni.

L’aggiunta del latte serve a smorzare l’acidità del pomodoro, ma se non ti piace l’idea puoi anche non usarlo. La ricetta originale, depositata alla Camera di Commercio di Bologna il 1982 prevede l’uso del latte, personalmente ti consiglio di mettercelo (si sente la differenza).

Il ragù è ora pronto per essere utilizzato con delle belle tagliatelle fatte in casa.

Questa fantastica ricetta, che ho personalmente rivisitato in termini di quantità degli ingredienti e procedimento, l’ho trovata in questo altrettanto fantastico libro che ti consiglio veramente di leggere:

 La cucina bolognese in oltre 450 ricette

Tutti i segreti per ricreare i sapori autentici di una tradizione ricca e gustosa.

Ancora per pochi giorni lo trovi in offerta su Amazon, non fartelo scappare! 🙂

GUARDALO ORA

 

Siamo arrivati alla fine di questa intensa ricetta. E’ il momento di vedere il risultato.

Ecco una bella foto delle nostre Tagliatelle con Ragù alla Bolognese.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo Nome