Come Fotografare il Cibo con lo Smartphone | La Fama Puttana

Come Fotografare il Cibo con lo Smartphone

con Nessun commento

In questo articolo voglio svelarti delle tecniche molto semplici ma efficaci su come fotografare il cibo con lo smartphone.

Come fotografare il cibo con lo smartphone

All’inizio della mia avventura come Food Blogger non ero a conoscenza di queste tecniche e ho dovuto scavare molto su internet per trovare dei consigli pratici per fare delle fotografie decenti ai miei piatti.

La Food Photography ormai è diventata un vero e proprio stile di vita ed è sempre di più parte integrante nelle strategie di Food Marketing delle aziende, oltre ad essere un hobby in continua evoluzione e crescita.

Questo lo possiamo vedere anche dai molti profili di ristoranti e locali su Instagram, uno dei principali social network di condivisione di contenuti visual, parlando di aziende nello specifico “Visual Marketing“.

Con l’avvento di quest’ultimo social la fotografia si è spostata su mobile e quindi su cellulari e smartphone di ultima generazione in grado di ottenere degli scatti ottimi anche rispetto a macchine fotografiche compatte di medio livello.

Naturalmente non trovandoci in uno studio fotografico non avremo a disposizione strumenti come luci artificiali regolabili o cavalletti super stabili, ma dobbiamo arrangiarci con quello che abbiamo a disposizione nella location nel quale ci troviamo al momento per fotografare nel miglior modo possibile il cibo che ci troviamo davanti.

Se sei anche alla ricerca di una lista dei migliori Hashtag per Instagram effettua l’accesso a questa pagina, sarò felicissimo di inviartela per email 🙂

Ma andiamo adesso a vedere le tecniche su come fotografare il cibo con il nostro cellulare, in assenza di una macchina fotografica.

Non usare il Flash

In molte foto con lo smartphone che vedo online riguardanti il cibo vedo sempre un errore che anche io commettevo tempo fa e riguarda l’utilizzo del Flash.

Purtroppo anche i migliori cellulari hanno sempre una leggera pecca nello gestire la luce improvvisa del flash, infatti se vi fate un giro tra i vari hashtag su Instagram potrete vedere quello che vi sto per dire.

Quando siamo in condizioni di scarsa luminosità il nostro primo istinto, per far uscire la foto illuminata, è di avvicinarci al piatto e accendere il flash. Questo però creerà un effetto di enorme contrasto tra il piatto in primo piano troppo illuminato e lo sfondo completamente nero.

Per non parlare poi dei riflessi sulle superfici lucide che diventano praticamente bianche o con un velo di celeste che non si addice del tutto alla food photography.

Il mio consiglio è quello di ragionare prima sulla possibilità di trovare una fonte di luce esterna o, se questo non fosse possibile, di disabilitare il flash, aumentare leggermente l’ISO e l’esposizione.

Attenzione però, in questi casi la foto potrebbe uscirci leggermente mossa perché l’obiettivo, per far entrare più luce nel sensore, aumenta il tempo di scatto. Quindi cerchiamo di tenere il cellulare ben saldo con due mani o di trovare un appoggio che ci funga da cavalletto (un bicchiere capovolto potrebbe essere un’idea).

Normalmente, anche negli smartphone di ultima generazione, funzioni come ISO, esposizione, e tempo di scatto non sonno menzionate ne tanto meno possono essere regolate manualmente.

In questo caso ci viene in aiuto un’applicazione che per Android si chiama Camera FV-5, che ci mette a disposizione tutti i comandi più importanti per gestire al meglio le nostre foto.

Puoi vedere il video dell’app qui:

Angolazione di scatto

Come per i ritratti anche per fotografare il cibo con lo smartphone ci sono delle angolazioni che rendono di più.

Il trucco fondamentale sta nell’esaltare le caratteristiche strutturali del piatto.

Le angolazioni di scatto sono principalmente due:

  • Di lato al Piatto;
  • Sopra il Piatto.

Adesso ti faccio degli esempi per renderti la vita più facile.

Fotografare il cibo con lo Smartphone di lato

 Di lato al Piatto

Se ad esempio ci troviamo di fronte un panino a più strati che è sviluppato in altezza la posa migliore sarebbe quella laterale, per cercare di dare valore alla verticalità del piatto.

Infatti in questo caso fare una foto dall’alto lo renderebbe uguale a tutti gli altri panini senza mettere in risalto la parte più artistica.

Fotografare il cibo con lo Smartphone dall'alto

Sopra il Piatto

Questa tecnica è quella più usata nelle foto “artistiche” perché permette di giocare molto con gli elementi decorativi.

In questa foto inviataci da un fan (che potete vere qui) potete constatare che la scelta di effettuare uno scatto dall’alto è stata ben ponderata.

Infatti la disposizione delle melanzane e della mozzarella leggermente decentrata la rendono naturale e il piatto, essendo a bordi alti, avrebbe creato problemi nell’inquadratura laterale, nascondendo una parte del cibo.

 

Ma le angolazioni non finiscono qui. ognuno può scattare nei modi che meglio ritiene opportuni, la mia inquadratura preferita è quella a 45°.

L’angolazione di 45° è perfetta per la maggior parte dei piatti ed è quella che più ricorda la visuale nella realtà, ovvero noi seduti al tavolo che guardiamo il piatto.

Fa venire fame!

 

Usa la Regola dei Terzi

Come per la fotografia in generale anche quando fotografiamo il cibo con lo smartphone è sempre bene utilizzare la regola dei terzi per comporre i propri scatti.

Per chi non lo sapesse, la regola dei terzi sta nel creare una griglia dividendo l’inquadratura in 9 parti e cercare di mettere i soggetti nei punti di intersezione delle linee.

Nella maggior parte degli smartphone esiste una funzione per attivare sullo schermo la griglia.

Ecco un esempio di composizione usando la regola dei terzi.

 

Post-Produzione

Questa è una delle mie parti preferite.

Amo utilizzare i programmi di foto ritocco come Photoshop per modificare le mie foto, perché danno la possibilità di correggere dei piccoli errori in fase di scatto o di bilanciare meglio colori e luci.

Purtroppo non sempre ho a disposizione il mio amato pc e molto spesso mi capita di dover utilizzare delle app da cellulare che ti linko qui sotto e che ti consiglio di installare e testare una ad una per vedere con quale ti trovi meglio.

  1. SNAPSEED
    Direttamente da casa Google un’app davvero completa che offre delle funzionalità davvero potenti per modificare le foto da smartphone.
  2. CAMERA 360
    Un’app piena di risorse, con molti filtri stile Instagram e funzioni base come Luminosità, Contrasto ecc.
  3. AVIARY PHOTO EDITOR
    Come per la precedente Aviary offre un’infinità di filtri per creare degli spettacolari effetti.

 

Dopo questi 4 semplici consigli spero tu abbia appreso di più su come fotografare il cibo con lo smartphone e, proprio perché l’argomento mi sta molto a cuore ti voglio lasciare tre bonus che spiegano ancora meglio come rendere le tue foto di food ancora più professionali.

Ma prima, seguimi sulla pagina Facebook e Instagram se ti va!

Ecco i 3 Bonus per te:

 

Questo contenuto è bloccato ma...puoi sbloccarlo!image/svg+xml
Ho impiegato molto tempo per creare questo post.

Per visualizzare la parte più importante dell'articolo ti chiedo solo un piccolo favore, condividilo con i tuoi amici sui social utilizzando i pulsanti qui sotto, il contenuto verrà sbloccato automaticamente.

Grazie amico/a 🙂
Segui Luciano:

Owner/Content Manager

Blogger, Instagramer incallito e amante del Cibo, quello con la C maiuscola (la C è di Colesterolo). Polpetta di nonna patrimonio dell'Unesco, Parmigiana di mamma ottava meraviglia del mondo.